Español Catalano Italiano French English
Leggende di Girona

Leggende di Girona - Costa Brava - Spagna

Aitc - Asociación Informadores Turísticos de Cataluña

LEGGENDA DEL CULO DE LA LEONA - Leyendas el culo de la Leona

LEGGENDA DEL CULO DE LA LEONA Per molti anni, coloro che entravano o uscivano dalla città di Girona facevano un gesto propiziatorio e scaramantico con il quale si propiziavano un buon auspicio. Nella Calle Calderers al 19 (allora si chiamava Calle Perolers) troviamo la famosa Lleona di Girona uno dei tanti animali di pietra descritti nelle leggende di questa città.

E' una colonna in stile romanico del XII secolo che guarda verso la collegiata di san Felix ma il leone che la sovrasta guarda verso il fiume.

L'attuale scultura di gesso indurito e' stata montata in quel luogo il 3 gennaio 1986, misura 3,76 metri di altezza e ha alcuni scalini per un facile accesso al felino.

Se ci guardiamo intormo, gli archi, le porte e la piazza ci suggeriscono, che questo era un punto di accesso alla città, forse la colonna indicava un ostello, forse l'Ostello della Leona che ha funzionato per buonaparte del medioevo.

Anche se la figura rappresenta un maschio del leone, forse per il gesto che andiamo a spiegare,
il leone entrando nella mitologia girundense, si converte in una leonessa, una leona. Come possiamo vedere, l'originale che si trova dentro il Museo d'Arte di Girona (http://www.museuart.com/) la figura era alta e la gente per toccarla doveva stare in punta di piedi allungando comletamente la braccia. Il carattere dei catalani fece in modo che questo gesto si converti in un rito.

Con il tempo, il gesto di baciare e toccare il culo della LLeona divenne come una specie di battesimo propiziatorio per quelle persone che entravano o lasciavano Girona. Questo rituale veniva accompagnato da una frase:
no es un buon ciutadano de Girona quien no ha besato el culo de la leona, non e' un buon cittadino di Girona chi non ha baciato il culo alla leona.... quindi BENVENUTI NELLA GIRONA DELLE LEGGENDE